.com................sei in :.PELUCHES

 

I PELUCHES

Se vuoi vedere, anzi toccare l'impossibile cerca un peluche, fidati.

Se volessi dare una forma fisica penso quasi a qualsiasi sogno credo che con loro non avrei problemi, semmai i limiti li troverei nello scegliere il materiale giusto, poi realizzare la dima di taglio dello stesso e forse anche per pianificare una nuova sequenza di cucitura, ma per il resto che si fa ?

e' divertimento, ancora un sano e bel gioco per chiunque, a volte anche abbastanza economico.

Apro una parentesi sull'argomento secondo me importantissima; si parla tanto di liberta' e di indipendenza, forse dimenticando che questi valori giustissimi ed utili passano spesso anche dal sapersi fare da soli e direttamente quel che veramente ci serve; a mio umile parere allora occorre che ci si riappropri anche della propria manualita' innata e fortemente penalizzata da un sistema che favorisce solo il consumo, spesso irragionevole nei suoi ritmi e modalita', oltretutto prodotto, offerto preconfezionato e quasi deciso per noi da altri, oggi persino nei giochi. Quindi, nel caso dei peluches, magari procuratevi inizialmente una vecchia pelliccia ecologica in disuso e buttatevi allo sbaraglio... qualsiasi che riuscirete a realizzare, anche senza una esperienza specifica ed anche se non avete mai preso un ago in mano, sara' molto piu' raggiungibile di quanto supponete ora, sara' in ogni caso divertente, buffissimo ed alla fine anche gradevole, in qualche modo forse ma sicuramente fruibile.

I nostri figli non aspettano altro, cioe' il vedere curiosissimi come noi lo costruiamo per loro, quasi inevitabilmente e subito aspireranno anche di poter partecipare attivamente alla ideazione/costruzione di questa"coso" informe, essi infatti desiderano che sopratutto gli arrivi fatto da noi, provare per credere insomma, scoprirete che voi siete gia' capaci ma che forse non lo sapevate o meglio : non ci credevate appunto. Una volta iniziato si apriranno spontaneamente altri panorami imprevisti ed interessanti, sia per voi che per gli eventuali piu' piccoli vicino a voi.

Parlo contro i miei piu' biechi interessi di riparatore, fatelo con fiducia ! ( e parentesi chiusa ).

Con le riparazioni dei peluches moderni ci si deve quasi sempre industriare per trovare il ricambio giusto; con questa eventualita' ricorrente parrebbe di potersela sbrigare veloci, ma cio' invece puo' diventare a volte un vero problema, sopratutto nei tempi, perche' cio' porta via sempre piu' tempo per ricerche, per contatti, per confronti, per mail a non finire che ritardano e tengono la riparazione manuale effettiva in sospeso, cosa fin ridicola a mio vedere, in quanto quando si ha "tutto" finalmente in mano la sistemazione del peluches si fa in tempi poi ragionevoli, in ogni caso quasi sempre piu' brevi delle ricerche di materiale vario. Quando mi date in riparazione un peluche della vostra infanzia tenete sempre ben presente quanto ho appena scritto, perche' i ritardi sulla consegna prefista son cosa non dico normale, ma capita di penare veramente nel cercare appunto quei materiali che a volte non sono neanche piu' in produzione; parte notevole oggi del miolavorare e' appunto nel cercare-ritrovare con pazienza.

Nelle riparazioni si parla spesso degli occhi...

Molte finiture originali che un tempo erano di vetro oggi sono solo in plastica, alcune nuove materie plastiche sono anche molto preferibili a quelle prodotte nel primo dopoguerra; esse erano prodotte senza la cognizione attuale del possibile tossico e non ci fanno neppure rimpiangere quelle splendenti di una volta appunto in vetro, inoltre sono ovviamente molto piu' sicure in quanto non friabili, ma generalmente sono anche piu' facili da rigare superficialmente o rovinare completamente, magari anche solo per un ciclo in lavatrice ( a questo proposito lavateli sempre dentro un sacchetto morbido e spesso, temperatura lana o meno ancora ). Se allora capita che non basta piu' rilucidargli gli occhietti coi miei polish specifici e quindi di doverli cambiare, cio' anche per qualsiasi particolare in plastica e non se ne puo' proprio fare a meno, puo' capitare allora di dover aspettare anche parecchio per la mia riparazione o di dover fare il master, cioe' il particolare ricostruito come modello unico, una piccola scultura in genere che poi viene con vari passaggi rifusa con plastica o materiale adatto; cio' ha generalmente dei costi non sempre economicamente convenienti ma se il gioco interessa o il suo valore generale lo giustifica forse ne puo' anche valere la pena, si vede e discute caso per caso naturalmente.

A parte i tessuti (altro argomento che a volte mi fa trottare mica male ed alla pari degli accessori applicati), per i "ricambi" si tratta in genere di particolari di produzione industriale che i fabbricanti di peluches-pupazzi non sganciano quasi mai e nel caso lo facciano cio' avviene sempre molto malvolentieri, in quanto oggi bisogna essere ben sicuri non solo della destinazione del ricambio in se', ma naturalmente anche di come verra' poi utilizzato ed applicato, il tutto deve essere giustamente garantito per durata e robustezza.... chi li ricomprerebbe ancora dopo una svista simile ?, quindi tranne qualche rara e veramente fiduciosa/gentile concessione, quasi in via amichevole direi, ci si deve arrangiare ed industriarsi. Esistono anche produttori specializzati solo in accessori, quali occhi, mani, piedi, parti sonore interne, meccanismi vari, di qualsiasi alla fine, ma spesso questa produzione non e' in linea con le norme di sicurezza o di contenuto, esistono infatti plastiche anche irritanti, quando non tossiche, spesso importate dalla Cina o proposte come "per bambini" e poi non lo sono assolutamente, meglio aspettare che io trovi il ricambio giusto ? io credo di si', ci vorra' allora il tempo che ci vorra', se dovessi ritardare nella consegna ricordarsi anche di quanto appena letto.

Gli occhi... oggi non sono piu' gli occhi di una volta, non si cuciono piu' e sono un connubio fine tra tecnologia, prevenzione e designer avanzato...

I particolari tutti NON devono rompersi, scheggiarsi, staccarsi, poter essere ingoiati, non devono contenere e rilasciare sostanze irritanti...

quello che poi si vede esternamente una volta montato ora sappiamo che e' anche qualcosa d'altro, cioe' un vero sistema antieffrazione a prova di bimbo, una vera sfida per chi prima lo pensa, poi lo disegna, poi lo testa ripetutamente nella pratica per determinarne la resistenza effettiva. Le Case produttrici serie quindi investono molto tempo e denaro in queste ricerche per garantire queste qualita' diciamo pure sommerse ma che non sono assolutamente secondarie in qualsiasi giocattolo. Lo stesso concetto poi viene esteso a tappeto su tutti i materiali usati, ecco perche' alcuni peluches possono costare anche il doppio od il triplo di altri, magari essendo in volume addirittura piu' piccoli... vi sono parecchie ragioni giustificatissime per questo, cercare quindi sempre marchi che garantiscono cio' e' il mio umile consiglio di appassionato di giochi.

 

Non lesinare quindi mai col denaro quando si compra un peluche per un bambino, meglio magari prenderne uno piu' piccolo e pagarlo magari anche di piu' ma di buona, anzi di buonissima qualita', direi anzi di pretendere sempre la migliore disponibile.

 

TORNA ALLA PAGINA PRINCIPALE - HOME

Tutte le immagini, i filmati,i marchi ed i testi auto-prodotti e contenuti nel sito appartengono ai legittimi proprietari

vietata la riproduzione, anche parziale senza l'esplicito permesso degli interessati.